La mia tastiera


Caspio ce l’ho fatta.
Ho riconquistato il MIO portatilone.
Caricato dei bei stralci di film sul tubo.
Messo su delle nuove foto sullo speis.
Scoperto la funzione “amici” sullo splinder.
Chattato e sfogato la mia mancanza di musica decente.
Che di là da mio fratello è dura stare al pc tranquilli.
Poi sessione di incazzature per far dialogare pc e telefonino.
Quindi post.
Ben, che dire.
Oggi intanto ho visto questo.


E ieri le prime lucciole dell’anno.
Gli insetti luminosi.
Che mi fan tanto romantico-fresco-estivo.
Ci son quelle cosine che lo dico sempre quando “è la prima volta dell’anno”.
Tipo il primo gelato.
Il primo frappè.
Le prime ciliegie.
La prima luna piena.
Il primo bagno al mare.
E Le prime lucciole, certo.
La foto è stata deludente.
Era tutta buia, peccato.

Un’amica poi mi ha fotomontato.
Che carina!
Versione Fantasy e versione Dr. House.
Buonaserata blog.

In buona

Sì.
Sono in buona.
Uno schifossissimo lunedì.
Ma il vostro affezionatissimo è in buona.
Sarà che sabato son stato al Barracuda.
A cercare le belle prugne da montare.


Sarà ch’è stata una serata di lunghi viaggi.
E treni e treni di cagate in macchina.
Sarà che domenica son riuscito a studiare un bel po’.
Che me ne sono uscito soddifatto.
Sarà l’after dinner al Jakarta.
O la modesta festicciola dopo, in Mazzini.
Sarà che son spuntati dei fiori blu.
Vicino ai gialli, nella strada per la facoltà.


Comunque il lunedì mi ha preso in buona.
Tanto in buona che mi son fermato a tutte le strisce.
Per far passare gli appiedati.
E che facce stupite sui marciapiedi.
L’unico al mondo che frena e ti lascia passare.
Allibiti per il semplice rispetto del codice della strada.
Sorrisi e manine ringraziano.
Bene.
Fatta la buona azione.


Ma occhio pedoni cari…
La prossima volta la vecchia Opel Astra vi falcerà la traiettoria.
Sferragliando senza pietà.
Che non è mica sempre Natale.
😉