Chi sono io?

Tanto per cominciare oggi sono un ragazzo bolognese di 26 anni.
Appena sveglio e pigro al punto tale da fare il conto della propria età con la calcolatrice in “accessori”.
Sono di pelle chiara, altezza media, magro, atletico e seduto.
Ho occhi azzurri, capelli biondicci e mani grandi che battono i tasti di un micro-netbook Acer.
Il mio viso è allungato, naso grande e un neo sulla guancia sinistra.
Ho una lingua capace di mille argomentazioni al secondo, barba incolta e labbra bagnate di caffè.
Fin qui ci siamo, quindi avanti.

Studio medicina veterinaria, insegno nuoto ai bambini e traffico continuamente in altri lavorini.
Quando mi sveglio al mattino mi piace stare un po’ nel letto a far niente, con i cani accucciati attorno.
Mi piace fare colazione abbondante in buona compagnia. Da solo mi gusto meglio il caffè.
Sono metodico e maniacale nel mio bagno, tanti cosmetici per essere un maschio medio.
Esco vestito bene. A volte abbino pure i colori degli accessori e mi specchio a lungo.
Poche felpe, molti maglioncini, t-shirts, polo, camicie; sempre su un paio di jeans.
Amo guidare cantando e non mi piace quando qualcuno interrompe una bella canzone.
Musica italiana tra tutte. Mi piace capirla e urlarla a squarciagola da solo.
Mi piace arrivare quando qualcuno mi aspetta. Odio aspettare, anche solo per un minuto.
Tengo quadernoni di appunti ordinati e precisi poi li abbandono in mucchi, nel caos della stanza.
Allo stesso modo tengo agendine di impegni che non controllo mai.
Dico “sì” a tutti e mi riempio all’orlo le giornate, a volte manco agli impegni e invento scuse.
In macchina vado piano, mi gusto gli spostamenti e non me ne frega un cacchio se mi sfanali da dietro.
Mi fa sentire a mio agio avere un bicchiere in mano e chiacchierare.
Pranzi, aperitivi e cene. Stare a tavola a lungo è un lusso piacevole.
Non me ne frega un bel niente di calcio, basket o qualsiasi altro sport.
Sarei del tutto non-sportivo se non fosse per la piscina.
Mi piacciono le donne, i pettegolezzi e le battute sporche.
Parlo molto di me stesso in modi molto diversi e sono un buon ascoltatore ma mi annoio facilmente.
Non mi piace chi cambia discorso in modo repentino né chi non risponde alle domande per pudore.
Meglio soli che male accompagnati. E’ facile essere “male accompagnato” per me. Sono stronzo.
Schifo chi mente e chi dà volutamente meno di quel che riceve.
Ho quattro caselle email, sono iscritto a splinder, wordpress, blogger, youtube, facebook, flickr, anoobi, ebay, twitter, myspace, meemi e altri mille.
Ho un avversione ferma e totale nei confronti della tv e di chi vive guardandola ma casco incoerente in qualche sua trappola subdola.
Sono di sinistra, non religioso e mi accanisco nelle discussioni.
Sogno vacanze in paesi radicalmente diversi dal mio, più poveri ma ugualmente affacciati sul mare. India, Brasile, Cuba.
Cambio personalità spesso, a seconda di chi mi sta davanti.
Non sopporto chi non vive.
Cerco una storia d’amore colorata, lunga, imprevedibile e passionale; che abbia scenografie variegate e occhi vivaci. Difficile però.
L’arte di musei e mostre non me la cerco quasi mai, meglio libri e films.
Amo fare foto.
Sono un talent scout di cose piccole, quotidiane o inaspettate, quelle che pochi notano e che ancora meno apprezzano.
Le scrivo dove capita per ricordarle, con musica magari.
Non ho altri hobby particolari, mi interesso di molte cose in maniera superficiale.
Scrivo qui per chi legge, per me e per nessuno.
Ora so chi ho scritto di essere.
Avanti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...