Addio Splinder

Splinder oggi saluta tutti e se ne va.

Io è tanto tempo che non scrivo su questo blog ma uno scrittino a quella bella piattaforma che è Splinder lo lascio.

Dalle casse sta uscendo lenta la voce di Sinatra, un buon mood anni 40 per questo addio tutto sommato.

Ho trasferito tutto (spero) su worpress.com perchè non riesco mica a separarmi da questa accozzaglia di niente che ho buttato giù su tastiera. Tutto è iniziato in un modo, poi è continuato in un altro, poi in un altro e adesso in altro modo ancora…non credo di aver più i followers fissi a cui scrivere ma scriverò loro una mail ugualmente…sai mai. Tengo questo spazio essenzialmente per tenere in equilibrio narcisismo e poca autostima e anche come strumento di fuga in caso di pericolo…quindi gli spettatori non c’entrano molto qui. Roba mia insomma che adesso ho riunita tutta in questo spazio nuovo. Scriverò ma mica so quando.

Grazie a chi ha costruito Splinder: in un qualche modo ha arricchito la mia vita: mi ha fatto conoscere persone, libri, film e tante altre cose. Addio.