Cinte

Ce ne sono quindici sulla pancia del mio cuscinorso firmato ikea.
La prima è un regalo speciale.
La più remota l’ho comprata in una bancarella ad Oliva, un paesello nel sud della Spagna.
Poi c’è quella da San Marino, borchiata, supertrash.
Una e un altra vengono da disuso paterno:
la prima è rossa, molto underground, made in pull&bear e semplicemente benettonosa l’altra.
Una è rubata.
Quella di Gucci quasi non mi garba più.
Ce n’è una Sisley, elegantemente nera.
Ne sbuca una Fendi, sottile sottile, marrone.
E una Diesel con il grosso fibbione.
Poi, a proposito, ne ho una (FiftyFive) che si può considerare una fibbia con cinturino,
tanto è enormemente tamarra.
Poi ne ho una modestissima senza fibbia.
Rocco Barocco è ancora inscatolata per essere stretta.
E l’ultima è un regalo di un amico.

Una piccola storia dentro di me per ognuna di esse.
Bello pensarci.
E bello pensare che sono storie solo mie.

Annunci

3 Pensieri su &Idquo;Cinte

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...